Ford Focus, un facelift per gli Stati Uniti…

31

A gennaio scorso la Ford aveva annunciato gia il suo facelift per il mercato degli Stati Uniti.

Ma prima della Show Rooms di novembre la Focus riceve un nuovo facelift, per avere un nuovo ringiovanimento e per ambientarsi bene con le auto americane. non si sa ancora niente di più sull’auto ma presto arriveranno nuove info!

Condividi in

Autore

31 commenti

  1. Buongiorno ho ricevuto via email una proposta di offerta di lavoro di una certa signora Jessica calero, che mi offriva percentuale sulle vendite dei vodtri prodotti invio contratto inviatomi via email, vorrei sapere se si tratta di un ennesima truffa o risulta verità distinti saluti Matteo

    Contratto № 7690/98

    città__________________ gg.mm.2008

    Car Shop, denominata in seguito Committente, agente sulla base degli atti costitutivi di Car Shop a nome del responsabile del personale Jessica Calero da un lato e ____________________________________________________ (intero(i) nome(nomi) e cognome(i)), denominato in seguito Esecutore dall’altro, hanno stipulato tra di loro il presente contratto di cui di seguito:
    1. Il committente incarica, e l’Esecutore si impegna a compiere, a nome del primo, le azioni necessarie per trasmettere ai rappresentanti dei clienti del committente, i pagamenti dai compratori di prodotti.
    2. L’esecutore è tenuto ad eseguire gli incarichi del Committente in piena conformità al presente contratto ed al piano di lavoro. L’inizio del lavoro con il pagamento è il momento della trasmissione all’Esecutore del piano di lavoro. Il piano di lavoro viene trasmesso all’Esecutore a mezzo posta elettronica.
    3. Le Parti si impegnano a conservare la confidenzialità delle informazioni legate allo svolgimento del lavoro secondo il presente contratto e le sue condizioni. Questa richiesta mantiene la sua validità per tutta la durata del presente contratto e per un anno di calendario dopo la sua interruzione.
    4. Il Committente, per un collegamento continuo con l’Esecutore, assegna un suo rappresentante in qualità di Victoria Westley. La persona stabilita garantisce la trasmissione del piano di lavoro all’esecutore, il controllo delle sue azioni, l’aiuto nella soluzione di questioni in corso ed i mezzi finanziari pervenuti dall’alto. Questo collegamento viene realizzato a mezzo posta elettronica support@o-dep.com da parte del Committente e via posta elettronica ____________________ e telefono ____________________________________, da parte dell’Esecutore.
    5. Il Committente non ha il diritto, senza accordo con l’Esecutore, di assegnare nuovi compiti all’Esecutore stesso per i giorni in cui l’Esecutore non ha la possibilità di eseguirli, se tali date non sono state accordate prima tra il Committente e l’Esecutore.
    Nel caso in cui, per errore del Committente, sono stati assegnati nuovi compiti per il giorno in cui l’Esecutore ha avvertito della sua irreperibilità, allora per l’esecuzione del lavoro da parte dell’Esecutore gli verrà riconosciuto un compenso da 50 a 150 EURO a discrezione del Committente. Se l’Esecutore non è reperibile, per il lavoro, allora dovrà eseguire il lavoro senza compensi.

    6. Doveri del committente
    6.1. Il Committente deve garantire il passaggio ai clienti delle somme in denaro, sul conto bancario dell’Esecutore, così come garantire la tempestiva consegna, all’Esecutore, del piano di lavoro e della presentazione delle possibile consulenze.
    6.2. Il committente è tenuto a raccogliere, per il trasferimento sul conto corrente dell’Esecutore, le somme ottimali a sua discrezione, partendo dalle seguenti informazioni:
    А) Data di apertura del conto corrente da parte dell’Esecutore:
    Б) Somma massima di contanti che è possibile prelevare al giorno dal conto stesso:
    6.3. Il Committente è tenuto a fornire all’Esecutore regolare lavoro.
    6.4. Il committente è tenuto a pagare all’Esecutore, nei tempi e nei volumi stabiliti, i compensi base e supplementari.

    7. Doveri dell’Esecutore.
    7.1. L’Esecutore deve comunicare per intero le informazioni attendibili, indicate al punto. 4, 6.2, 14, così come quelle riguardo al proprio conto bancario:
    Denominazione della Banca:
    Nome del titolare del Conto:
    Intero codice IBAN:
    Indirizzo della banca:
    7. 2. L’Esecutore è tenuto, iniziando dalle 9:00, a controllare con regolarità il conto corrente e regolarmente comunicare al Committente la situazione del pagamento.
    7.3. Dopo la ricezione del bonifico bancario l’Esecutore deve in tempi brevi ( entro la fine del giorno lavorativo) convertire in contanti il bonifico, elaborarlo e far avere il pagamento al rappresentante del cliente, utilizzando il servizio Western Union e/o Money Gram.
    7.4. Dopo l’effettuazione del pagamento all’indirizzo del rappresentante del cliente, L’Esecutore dovrà al più presto comunicare al committente le informazioni indicate nel piano di lavoro, tramite posta elettronica, così come per telefono se richiesto.
    7.5. Negli interessi di una tempestiva comunicazione tra il Committente e l’Esecutore, l’Esecutore si impegna a non spegnere il proprio telefono cellulare e non attivare la funzione di segreteria, così a rispondere a tutte le chiamate del Committente dalle 9.00 alle 18.00. In casi particolari, a seconda della situazione di ogni compito concreto, questo intervallo di tempo potrà essere allargato o accorciato.

    9. Grafico di esecuzione dei lavori.
    I lavori per l’elaborazione del pagamento vengono eseguiti dal lunedì al venerdì secondo l’orario delle banche, così come quello dei servizi Western Union e Money Gram.
    In caso di non completa esecuzione dei lavori, da parte dell’Esecutore, al venerdì, così come nel caso in cui la banca dell’Esecutore e gli uffici Western Union e/o Money Gram lavorano al sabato, allora l’Esecutore porterà a termine i lavori necessari al pagamento di sabato con un compenso aggiuntivo da 50 a 150 euro a discrezione del Committente.

    8. Compenso base e supplementare dell’Esecutore.
    8.1. Il Committente pagherà all’Esecutore, per il lavoro eseguito, un compenso base nella seguente misura:
    1) Per l’elaborazione di pagamenti fino a 4500 EURO: l’ 8% della somma accreditata dal cliente del committente sul conto bancario dell’Esecutore.
    2) Per l’elaborazione di pagamenti da 4501 a 7000 EURO: il 10% della somma accreditata dal cliente del committente sul conto bancario dell’Esecutore.
    3) Per l’elaborazione di pagamenti sopra i 7001 EURO, così come in ogni caso in cui l’Esecutore si scontrerà con i limiti dei servizi Western Union e/o Money Gram, e quando per portare a termine i doveri del presente contratto deve compiere viaggi ad uffici più lontani di questi servizi, nonché coinvolgere come aiuto terze persone: il 12% della somma accreditata dal cliente del committente sul conto bancario dell’Esecutore.

    8.2. Il pagamento viene considerato elaborato se dal cliente è arrivata la conferma al Committente che la somma in denaro è giunta con successo al suo rappresentante.
    8.3. In caso di errore che comporta l’ impossibilità, da parte del rappresentante del cliente, di ricevere la somma in denaro, il trasferimento deve essere corretto da parte dell’Esecutore entro 3 ore;
    1) Se l’errore è avvenuto per colpa del Committente, allora con compenso aggiuntivo da 50 a 150 euro a discrezione del Committente;
    2) Se l’errore è avvenuto per colpa dei servizi Western Union o Money Gram, allora con compenso aggiuntivo da 50 a 150 euro a discrezione del Committente;
    3) Se l’errore è avvenuto per colpa dell’Esecutore, allora senza compensi aggiuntivi.
    Se le ore lavorative dell’ufficio, nel quale è stato effettuato l’errore di trasferimento, non permettono di correggere lo stesso entro 3 ore, allora il trasferimento dovrà essere corretto al massimo entro le 12.00 del giorno successivo.
    8.4. Il compenso base ed i compensi aggiuntivi vengono pagati a lavoro terminato, in contanti.
    9. Il cliente del committente pagherà tutte le tasse e le imposte, così come le commissioni e le spese supplementari di ogni pagamento. Il committente non ha il diritto di richiedere all’Esecutore il pagamento delle tasse, delle imposte, delle commissioni e delle spese supplementari trattenendole dai soldi personali o dai compensi dell’Esecutore.

    10. Responsabilità delle Parti.
    10.1. Il Committente si assume la responsabilità dell’esattezza delle informazioni fornite, così come della sua tempestiva comunicazione all’Esecutore.
    10.2. Il Committente si assume la responsabilità del tempestivo e per intero compenso dell’Esecutore.
    10.3. L’Esecutore si assume la responsabilità della corretta e tempestiva elaborazione dei pagamenti, della corretta e tempestiva correzione degli errori, della corretta e tempestiva comunicazione delle informazioni necessarie al Committente.
    10.4. Se per motivi non imputabili all’Esecutore (per esempio la non esatta indicazione del nome del rappresentante, la non esatta indicazione da parte del cliente o del Committente dei requisiti bancari dell’Esecutore e così via), o per cause di forza maggiore, non è possibile eseguire il trasferimento del pagamento, l’Esecutore è tenuto a presentare al committente una spiegazione motivata per ogni caso di non pagamento.
    10.5. Particolari condizioni bancarie, regole e limitazioni, che impediscono la tempestiva esecuzione del compito dell’Esecutore, sono ritenute cause di forza maggiore e non sono di responsabilità delle parti.
    11. Le Parti hanno il diritto, in modo unilaterale, di rinunciare all’esecuzione del presente contratto nel caso e nelle condizioni previste dalla legislazione vigente. In questo caso non dovranno avere doveri pendenti l’uno nei confronti dell’altra, così come sono tenuti a comunicare al più presto la propria decisione.
    12. In caso di insorgenza tra le parti di controversie durante il processo di esecuzione del presente contratto, tali controversie si risolveranno per accordo tra le parti stesse.
    13. Il presente contratto entra in vigore dal momento della sua sottoscrizione per un periodo indefinito.

    14. Indirizzi e requisiti delle parti:

    Committente:

    1000 N West Street
    Suite 1200
    Wilmington,
    Delaware 19801
    United States
    Main tel: +1 (302) 295 4800
    Main fax: +1 (302) 295 4801

    ITIE: 100448712 3382400
    DP: IT3089259

    Esecutore:
    Indirizzo:__________________________________________________________________
    Requisiti o documenti comprovanti l’identità:___________________________________

    Committente: ___Jessica Calero__________________

    Esecutore: _______________________________________

  2. Ho ricevuto la stessa proposta, dalla stessa persona con lo stesso contratto. Anche io come te avverto sentore di truffa, anche perché non mi è chiaro il passaggio del denaro e perché seguire questo metodo di pagamento. Inoltre, mi sembra di capire che tutte le transazioni tramite Western Union abbiano il marchio di una truffa.
    Però, vorrei esserne certa e non so a chi chiedere. Se qualcuno sapesse qualcosa a riguardo, sarei lieta di avere una sua opinione. Grazie.
    Nadia

  3. Salve,
    giusto per comunicarvi che nei prossimi giorni alcune persone che hanno ricevuto la medesima email presenteranno per il tramite dei propri legali un esposto alla procura della repubblica. A chi avesse incautamente fornito i propri dati bancari, si consiglia di recarsi presso la propria banca e chiedere che vengano respinti i bonifici provenienti da terzi non espressamente indicati e/o autorizzati dal titolare del conto corrente.

  4. Grazie dell’informazione. Mi piacerebbe sapere cosa hanno esattamente ricevuto e da chi e inoltre come comportarsi in casi simili. Si tratta quindi di una truffa? Da cosa se ne consegue? L’azienda Carshop sembrerebbe esistere davvero! E’ necessario farne denuncia?
    Grazie.

  5. Hanno ricevuto un email identica a quella riprodotta nel post di matteo.
    Ciò che è fortemente sospetto è il sistema adottato da questa società che si avvarrebbe, per le transazioni commerciali effettuate, del conto corrente di una terza persona, riconoscendo ad essa dei compensi sulle somme ivi transitate. Fatto questo che non trova riscontro in alcun criterio gestionale di un operatore commerciale: in questo caso infatti anziché contenere i costi di transazione, siffatta società li moltiplica. Il che, francamente, lascia perplessi. Si sta procedendo a fare gli opportuni accertamenti presso le competenti camere di commercio per vedere se effettivamente la carshop esiste, chi sono i suoi amministratori e qual è il suo oggetto sociale: si ribadisce che in ogni caso il tutto verrà segnalato alla polizia postale e verrà riversato in un esposto alla procura della repubblica per il seguito di competenza. Se il suo operato è lecito, la carshop non ha nulla da temere.

  6. Io ci sono quasi caduto, ho ricevuto anche il bonifico che mi arriva con valuta 24, ho provato anche a trasferirli via Western Union ma quando stavo per inviarli mi hanno chiesto di compilare un modulo dove volevano sapere le motivazioni dell’invio, li mi sono fermato, ho chiesto alla Carshop cosa fare ma non riesco più ad avere risposte. Che dite chiamo la banca e respingo subito il bonifico?

  7. Ciao a tutti anch’io una settimana fa ho ricevuto medesimo avviso due volte. Inizialmente si sono spacciati per offrire lavoro per lavori impiegatizi all’estero in italia, spagna e portogallo, con una mail di posta elettronica secondo me inventata, indicando la fonte del sito che esiste ed è una società spagnola catalana e comunque con un nome vero ricavato da qualche sito. Successivamente ha risposto una responsabile a nome jessica calero che nella lettera, con un italiano americanizzato e mal scritto (lo si capisce dallo spelling) indicava tutta una serie di percorsi da fare nello svolgimento di tale lavoro.
    La cosa strana è che sulla lettera si fa menzione di documenti che hanno a che fare col lavoro che dovrebbe essere da intermediario. La transazione in oggetto ai fini fiscali va denunciata in quanto quei soldi sono comunque redditi prodotti in italia e non come affermano lei o loro. Tali transazioni oltretutto lasciano tracce facilmente rintracciabili dalla guardia di finanza e chi ne fa il controllo.
    Ora, nella lettera in oggetto si fa menzione inoltre che da parte di chi accetta non vi è nessun diritto per quanto riguarda pensione, malattia, ferie o numero sociale d’assistenza, mentre successivamente si accetta il contratto così proposto e chiedendo inoltre i dati bancari.
    Allora mi sono premunito e dopo aver ricercato la possibile società tramite sono risalito che l’indirizzo di delaware è reale, ed esiste veramente tale società ma non la eurocarshop. E’ da verificare invece se il nome jessica calero lo sia reale o no.
    Tale società risulta col medesimo indirizzo sul sito di http://www.regus.com. Ho contattato il nr° verde dall’italia che è 800553730 e mi ha risposto un operatore al quale ho spiegato la faccenda, inviando successivamente un documento word relativo alle missive. Mi ha risposto che loro non sono eurocarshop.org e comunque di spedirmi il materiale ricevuto con questa segnalazione.
    La società in questione regus che ha il sito e il tipo di lavoro che si svolge da casa o affittando uffici ha invece dal sito più di 950 business lounges e 400 sedi sparse per il mondo.
    Vi aggiornerò non appena avrò avuto risposte in merito da tale società.

  8. anche io ho ricevuto una prima mail dove mi si richiedeva se volevo lavorare chiedendomi il nome eta’ e se volevo lavorare full time o parttime mi e’ ritornata una mail e leggendo il nome una tale jessica calero mi ha scritto una cosa lunghissima che non ho dato peso perche’ si legge in vari punti cose indecifrabile e da li si capisce che la cosa non e’ chiara poi fortunatamente (santo internet) xche’ hai la possibilita’ di informazioni si scoprono piu’ cose su quesat car shop,in primis il sito web,come e’ strutturato da li gia’ si vede e gia’ si presume che a mio giudizio ce qualcosa che non quadra,poi la seconda mail arrivatami e anche da li se leggiamo attentamente si capisce sempre di piu’ che non e’ una cosa chiara allego due righe della mail per farvi capire

    Buongiorno,

    Permette di presentarmi, sono Jessica Calero. Le propongo il lavoro alla
    nostra azienda.

    Siamo – l’azienda Car shop, il nostro ufficio
    centrale si
    trova negli Stati Uniti. Anche abbiamo le rappresentanze a Canada, e
    Repubblica Ceca. Per favore, guarda le informazioni principali al
    nostro
    sito: http://eurocarshop.org

    Purtroppo, per ora il sito non raggiungibile in altre lingue, pero` fra
    poco sara` tradotto. Per ora rispondero` io a tutte le domande.

    Noi si occupiamo del business di automobile, e questo significa le
    richieste in continua crescita e sempre allargabile settore dei
    consumatori. Ora davanti noi c’e lo scopo di allargare le
    nostre
    vendite in Europa come in zona piu` stabile economica. Gli acquirenti
    degliauto sono sempre di piu`, e vediamo le buone prospettive in Europa.

    a voi il vostro giudizio,che gente che gira ragazzi e cmq ribadisco santo internet per le informazioni che risci ad avere grazie della vostro aiuto ragazzi

  9. Come promesso ho contattato il servizio regus italia e ho spiegato a loro la faccenda….mi hanno spiegato che da loro non lavora in america nessuna jessica calero o per lo meno così dicono.
    E giustamente mi hanno detto che contatteranno la società in delaware per avere ulteriori informazioni. Io naturalmente ho chiamato gli uffici e la signorina del centralino della regus usa parlando in inglese mi ha spiegato che tale società non esiste ed è stata addirittura mandata via, confermando il tutto: che si tratta di una vera e propria frode.
    Queste le novità; perciò alle prossime mail che vi promettono lavoro in questi periodi di crisi evitate di rispondere o di dare i vostri dati personali……basta anche uno scontrino con un numero identificativo della vs. carta di credito per ri trovarvi domani il conto con lo 0 come saldo dei vostri risparmi……..
    AVVISATI!!!!!!

  10. è una truffa…….
    E poi scusate tanto eh, ma veramente pensate di poter fare tanti soldi così semplicemente???? l’ennesima truffa stavolta andata a male… per fortuna

  11. Scusate, ma mi sembra però strano che nessuno abbia ancora effettivamente ricevuto una fregatura a riguardo. Cioè voglio dire: questa discussione è cominciata il 9 ottobre ’08, e fino a questo momento (2 novembre) io ho visto solo commenti di “sospetta truffa”…Una persona dichiara di aver ricevuto effettivamente il bonifico, ma non ha però reinviato l’importo (trattenute le provvigioni) al destinatario designato…ma che ha fatto, si è tenuto i soldi che gli sono arrivati sul conto? come è andata a finire? ci ha detto se ha avuto ancora contatti con questa società?, quantomeno per ridargli i soldi… Non saprei, al momento sono perplesso perchè non vedo la prova di un’effettiva truffa avvenuta ai danni di qualcuno. Comunque vi pongo la domanda: ma se uno riceve un bonifico, è possibile che gli venga chiesta la restituzione – tramite la banca che lo ha emesso- prima dello scadere della valuta? Potrebbe essere questo il trucco?, cioè, l’esecutore ,per esempio, riceve i soldi sul suo conto il giorno 3 con valuta giorno 5, effettua il prelievo il giorno 3 e va a varsarli al rappresentante…poi il giorno 4 viene effettuata da parte della banca che gli ha emesso il bonifico una richiesta di rientro (una specie di storno scrittura) per errato destinatario, e i soldi ritornano a che li aveva originariamente spediti… che dite , tutto ciò è troppo fantasioso? Se qualcuno ha ulteriori informazioni siamo tutti quanti in attesa…ma pregasi di fornire informazioni reali.Al momento però nessuno è stato truffato; concordo però sul fatto che le operazioni di trasferimento di denaro in questione possano essere un tantino inusuali.

  12. Ciao, anch’io ho ricevuto la strana proposta di lavoro di Jessica Calero e sono tentata…vorrei sapere da Daniele com’è finita la transazione. Sto prendendo informazioni fiscali e legali sulla questione che, effettivamente, sembra una truffa…forse finalizzata al riciclo di denaro…ma al momento, come sottolinea fabbro, nessuno è stato truffato.

  13. Vorrei rispondere a Fabbro, sono io che ho anche ricevuto il bonifico ma non è difficile capire che si può mandare indietro senza problemi. Dopo aver letto alcuni commenti che consigliavano di non andare avanti, mi sono recato in banca ed ho respinto il bonifico in quanto nella causale era riportata la voce pag. fattura 151, io non vendo niente tra l’altro su un conto non fiscale e quindi non ho eseguito l’operazione che mi era stata chiesta, devo sottolineare che da carshop non ho avuto nessuna risposta a tutte le mie mail ma solo telefonate da una persona che non parla per più di 30 secondi, infatti se gli chiedi info fa cadere la linea.

  14. anch’io ho ricevuto quest’email. Dpo avergli inviato la mia età mi hanno inviato il contratto, ma siccome volevo vederci meglio ho girato tutto alla Guardia di Finanza proprio oggi quindi sono in attesa di una risposta. Se anche Voi magari fareste la stessa cosa è più probabile che la cosa, essendo più sollecitata, verrà fuor più velocemente.

  15. grazie ai vostri commenti ho deciso di non accettare il contratto che mi era stato proposto.. e poi l’esposizione non è molto chiara…

  16. anche perché ragazzi… dal loro sito si vedeva che era una cosa fatta male.. ma quale azienda fa’ un sito del genere poi anche con le foto degli amm.re con foto scaricate da internet di ex-modelli pubblicitari.. hehe

  17. OK, grazie a tutti. ragazzi non vi nascondo che ci stavo per cascare. La cosa è troppo poco chiara, per cui fate attenzione…meglio fare percorsi lavorativi alla luce del sole che rischiare di ritrovarsi in un inghippo burocratico-legale internazionale… e doversi poi difendere. ciao

  18. Assolutamente si, sembra che in questa settimana si siano scatenati spammando a destra e a manca questa opportunita’ che mi viene quasi quasi la voglia di pagarli con qualche moneta falsa. Chissa’ se accettano Paypal per la transazione??
    Si puo’ aprire on line cun solo una email e inventarsi tutto….se lo facessimo tutti la stessa cosa vedremmo cosa ci arriva….se arriva!!

  19. Ciao ragazzi è da più di una settimana che non ci sentiamo…..Al riguardo quello che è successo tale jessica calero di eurocarshop.org voglio farvi notare una cosa che nessuno di voi ha fatto…..Il nome di tale persona è reale, ma preso come nome fittizio da una terza persona che sicuramente è americana visto il tipo di sintassi lessicale che adotta nel parlare.
    Notate anche un piccolo particolare: tutte le persone contattate, comprese alcune che conosco sono iscritte tutte ad un social network abbastanza famoso……..e non a caso se fate una ricerca con google il nome usato per questa persona proviene proprio da lì……
    Strano in apparenza ma vero………..
    Un’altra cosa prima che mi dimentichi…..una delle persone (non conosco i suoi dati personali) che aveva fatto quel tipo di transazione i soldi li ha persi tutti per la differenza di un giorno……Se volete rischiare fatelo, ma io dico che è meglio lasciar perdere…Come già detto e ripetuto è una truffa…….C’è già una crisi in giro, sarebbe inutile regalare denaro a chi vuole il male di gente onesta…..

  20. Vincenzo Spina il

    Autoshopitalia STAFF

    Gentili visitatori, è stata evidenziata questa discussione in un articolo. Vi comunichiamo che http://www.autoshopitalia.com, i suoi componenti e tutti i blogger non hanno nulla a che fare e non sono a conoscenza dei fatti di questa eventuale ditta “Car Shop” di cui si parla in questa che ormai è diventata una discussione. Sebbene i commenti non abbiamo nulla a che vedere con tale articolo, vista l’importanza di tale argomento, li lasceremo online per darvi l’opportunità di confrontarvi e risolvere i vostri problemi. Un saluto a tutti. Autoshopitalia STAFF

  21. FrancyHakkar il

    Salve a tutti.. ragazzi la cosa che piu mi lascia perplesso è una in realtà.. anche io ho ricevuto l’e-mail, ma fortunatamente non ho mandato ancora nessun dato di alcun tipo, soprattutto se voi cercate su google questa Jessica Calero oltre a questo forum ed altri furum similia questo non si trova notizia di questa persona… Ora, io ho fatto lavori per società strane come ad esempio la global impact che vendeva contratti per conto di vodafon per strada.. ma della responsabile del lazio c’erano notizie anche il curriculum vitae on line di quella ragazza.. ma questa invece sembra un fantasma.. oltre al sito che di car shop che potrebbe essere un fake null’altro.
    Riflettiamo su questo punto.

    2° cosa Autoshopitalia STAFF dato che comunque dicono di avere partener come autoshop e molte altre catene di questa tipologia la discussione è nata qui in quanto se voi ne disconoscete l’esistenza ed il rapporto di colloaorazione con questa presunta azienda potete chiarire dei dubbi a tutti noi

    Francesco

  22. Ciao a tutti,sono arrivato anche io a leggere questo cotratto…e volete sapere la novità!!??hanno cambiato sito!!!si,infatti grazie a questo forum mi sono reso conto che questa azienda fantasma non fà altro che cambiare continuamente piccole sottigliezze le quali gli permettono di rimanere in giro su internet.Infatti la Polizia postale fa ogni giorno un gran lavoro a ricercare questi tipi di siti “illegali” o comunque di promesse fasulle.Insomma questa novità risiede nel sito da loro adottato,ora non è più “eurocarshop”,ma http://WWW.SPEEDCARITALY.COM!bene signori,questo è identico a quello che era il primo sito e il contratto da me ricevuto(e non compilato)è del tutto corrispondente al vostro con il cambiamento di sito(quindi il link del contratto).Spero di essere stato esauriente.

  23. Ciao Davide, vorrei chiederti alcuni chiarimenti sulla vicenda eurocarshop. qual’è il social network cui ti riferisci e, puoi esser più preciso su come la persona a cui ti riferisci a perso tutti i soldi?

  24. Mi sento proprio un’idiota.. e pensare che aspettavo con ansia che mi richiamassero.. troppo facile e la puzza di truffa era nell’aria.. Comunque anche avendo tutti i dati del conto corrente non credo sia possibile averne accesso in qualche modo, o sì?

  25. Ciao Daniela,
    anche io purtroppo, incautamente, ho fornito i dati del mio conto corrente (IBAN essenzialmente) e adesso temo possano usarlo per sottrarmi denaro a mia insaputa. La mia banca mi ha rassicurato dicendomi che gli estremi bancari servono solo per ricevere denaro (bonifici, giriconto) e NON per prelevarlo. In internet, però, ho letto che spesso questi truffatori sanno come avvalersi di questi dati per svuotare i conti correnti dei malcapitati ingenui e creduloni, come me, stupida che non sono altro. Chiedo, dunque, a chi competente, è possibile questo? Può qualcuno prelevare denaro da un conto corrente altrui se in possesso dei suoi estremi bancari?
    Grazie.
    Nadia

  26. Ciao Nadia, stai tranquilla perchè la loro truffa non è quella di prelevare soldi dai conti anche perchè non lo possono fare, non hanno le password necessarie, anche io come ho detto in precedenza ho dato i miei dati del conto, anzi avevo anche ricevuto il bonifico, mi sono salvato perchè ho avuto problemi alla Western Union per inviare i soldi, mi è andata bene.

  27. Cara Daniela e Nadia, non è assolutamente vero che le banche ricevono bonifici o giriconto, ma essendo dei veri punti telematici di trasmissione valuta possono diventare a loro insaputa o no dei punti di riferimento appettibili per persone che truffano in rete……un esempio….se perdi anche una semplicissimo scontrino di pagamento effettuato per pagare una fattura tramite carta di credito una persona chiunque può clonarti a distanza come ridere i tuoi dati in quanto tale pezzettino di carta contiene tutti gli estremi dell’operazione, data, luogo e nr. di carta…..e questo è già avvenuto in passato a treviso per la precisione dove migliaia di persone ad un centro commerciale (non ricordo se fosse il famila o Panorama) furono letteralmente svuotate di carta di credito a distanza di un mese…..Siccome la Guardia di Finanza fu avvertita per tempo precisamente un mese dopo accadde a distanza che persone ignote sempre su quelle carte avevano effettuato dei prelievi……Quindi vi dò il consiglio di denunciare il fatto alle autorità competenti e bloccare se necessario qualsiasi transazione ignota se non da voi autorizzata…….
    Per Antonella…volevo avvisarti che quel social network lo trovi semplicemente facendo una ricerca con internet su google…..inserisci jessica calero e troverari molti riscontri su quel sito che citavo…….
    Il nome è reale ma è usato come mezzo fittizio…..

  28. Ciao ragazzi,per fortuna abbiamo internet e quindi possiamo condividere e confrontarci.
    Anche io ho ricevuto una mail identica alla vostra e avendo letto il contratto (per me abbastanza chiaro), hodeciso di mandare i miei dati bancari e per 2 volte la Carshop mi ha inviato bonifici “reali” ed io trattenendo la mia commissione ho inviato la rimanente somma via Western Union al rappresentante che la stessa azienda mi indicava;Fra l’altro sono riuscito a vedere anche chi mi ha inviato il bonifico ed è una s.r.l di napoli;
    Fino a qui tutto chiaro,l’unica cosa che non mi è chiara, è la questione che loro ti dicono che cercano un rappresentante per l’Italia e invece come si dimostra hanno inviato la stessa mail a tante persone.
    Forse non l’hanno ancora trovato..:-) ? (Scherzo).
    Sarà una truffa?
    Ciao a tutti e teniamoci in contatto.

  29. Anch’io come tanti vedo ho ricevuto la stessa proposta commerciale, il problema non è evidentemente legato alla possibilità di essere vittime di una truffa(dal momento che la comunicazione di dati bancari per la ricezione di bonifici per quanto mi consta non espone alla possibilità di truffe)
    , ma il sistema posto in essere consente il riciclaggo di denaro sporco,così facendo si è attori inconspevoli di un attività criminale quindi punibili penalmente visto che “ignorantia legis non excusat”a questo se aggiunge che si percepisce del denaro non fiscalmente dnunciato si pone in essere anche un reato fiscale dal momento che tutti noi siamo cittadini italiani………sopratutto diffidare di chi ci lusinga con alti e facili guadagni in particolare con la crisi che c’è

Lascia un Commento