Nuova Honda Accord : orgoglio nipponico

2

honda-accord.jpg

La Honda si appresta a breve , a presentare sul mercato mondiale la sua nuova Accord ; progettata per contrastare le auto appartenenti al segmento ” D ” , questa nuova Honda sara’ da subito disponibile sia in versione berlina che station wagon ( Tourer Styling ) , dimostrando innegabilmente gli ambiziosi progetti che la casa nipponica auspica per questo modello .

Linee essenzialmente piu’ fluide e lineari , caratterizzano questa nuova Accord , che sorprende non solo aspetto dinamico e sportivo , ma anche per l’ avanzata tecnologia di cui è dotata a partire dalle propulsioni ( tutte Euro 5 ) di basso impatto ambientale .
Da segnalare tre nuovi motori : i due benzina di 2.0 litri i-VTEC da 156 CV a 6300 giri / min ed il piu’ potente 2.4 litri da 200 cv a 7000 giri / min ; ma c’ è da segnalare un nuovo 2,2 litri diesel , con filtro antiparticolato , denominato i-DTEC di 150 Cv a 4000 giri / min con un picco di coppia di 350 Nm a 2000 giri / min , il quale rappresenta l’ evoluzione del precedente e quanto mai lodevole i-CTDi , motore in alluminio completamente Honda .

honda-accord-5.jpg

honda-accord-6.jpg

honda-accord-7.jpg

honda-accord-2.jpg

honda-accord-3.jpg

Tutte le propulsioni saranno abbinate sia ad un cambio manuale a 6 rapporti , che ad un cambio automatico/sequenziale a 5 rapporti con comandi al volante . Per quanto riguarda i sistemi di sicurezza passiva , sono da segnalare la grande stabilita’ garantita gia’ da un baricentro basso , ma aumentata in modo esponenziale da nuovi sistemi ( VSA e EPS Motion Adaptive Electric Power Steering ) di controllo e gestione delle sbandate sia nella stabilita’ in curva che in frenata . L’ ADAS , Advanced Driving Assist System , consiste invece , in tre centraline come la LKAS ( Lane Keeping Assist System ) una telecamera di bordo nata per il controllo della traiettoria del veicolo in autostrada che monitorizza costantemente le linee della carreggiata , dalla ACC ( Adaptive Cruise Control ) controllo automatico della distanza di sicurezza ed infine dalla CMBS ( Collision Mitigation Brake System ) che frena automaticamente il veicolo in caso di collisione con il veicolo che ci precede , delineano inequivocabilmente una vettura ideale per chi cerca il giusto compromesso tra sicurezza , dinamismo e accurato design .Naturalmente airbag anteriori a doppio stadio , airbag laterali , attacchi ISOFIX , poggiatesta attivi ed il sistema ACE ( Compatibilità Advanced Engineering ) progettato per una migliore protezione degli occupanti in caso crash , completano la lista .

honda-accord-8.jpg

honda-accord-4.jpg

honda-accord-10.jpg

Per gli interni il grande tachimetro retroilluminato e le molteplici informazioni che sono possibili visualizzare nel display LCD multi-funzione posizionato centralmente, danno un tocco molto personale ad un plancia semplicemente accattivante .

Condividi in

Autore

2 commenti

  1. cerco di sapere se in italia è già uscita la honda td 2,2 modello salon e sapere il costo complessivo chiavi in mano, grazie se possibile

  2. michael 1963 il

    La saga delle “Accord” continua!
    Ormai ho perso il conto a quale serie siamo arrivati! Però la “Accord” è stata sempre un riferimento nel proprio segmento di mercato. Ricordo il modello in vendita nel 1990 che mi piaceva molto, ma ancora di più quello in commercio nel 1994, che se avessi avuto la disponibilità economica, da giovene neo laureato, l’avrei acquistata! Poi la versione successiva è risultata stilisticamente del tutto banale (quante ne avranno vendute?), per arrivare alla penultima serie che non era malvagia, ma non aveva nulla di particolarmente attraente. Ora siamo all’ultima serie, che è tornata ad essere davvero interessante, con una bella linea, prestazioni e qualità generale di ottimo livello.
    Brava Honda!

Lascia un Commento