Chevrolet Cruze: i prezzi inglesi e le immagini ufficiali…

2

chevroletcruze_01

Chevrolet ha diffuso i prezzi della nuova Cruze per il mercato Inglese. La nuova berlina, che debutterà presto anche negli altri paesi Europei, punta tutto sullo spazio, forte di suoi 4,6 metri di lunghezza e un ottimo rapporto qualità/prezzo.

chevroletcruze_02

Gli allestimenti previsti, sempre per quanto riguarda il Regno Unito, sono: S, LS e LT, tutte dotate di ABS, ESP, 6 airbag e radio CD Mp3 di serie. La versione più economica sarà equipaggiata con 1.6 benzina da 115CV e ha prezzi che si aggirano tra i 12.529 e i 14.862€.

chevroletcruze_03

Per la versione più potente 1.8 d a140CV benzina, solo in allestimento LT, sono necessari 15.947€, mentre il 2.0 diesel Vcdi è disponibile nel powerstep minore da 127CV a 15.239€ e in quello maggiore da 150CV a 16.486€, sempre nell’allestimento top LT. Probabilmente Chevrolet proporrà in futuro anche una versione bifuel, visto il successo ottenuto sul resto della gamma. A causa del cambio sfavorevole con la sterlina, molto probabilmente i prezzi finali Italiani saranno ritoccati verso l’alto.

Condividi in

Autore

2 commenti

  1. La Cruze risulta appetibile per molte ragioni, il prezzo, il design, gli interni, tuttavia, se ci si scrolla di dosso l’inevitabile gaudio iniziale, si puo’ riflettere su molti punti di questa autovettura che, di fatto, presenta molti lati negativi.

    In primis, la linea, nulla di originale, il frontale, se si esclude la personale calandra, innagurata con la captiva, e’ simile alla recente opel insignia, il posteriore e’ praticamente identico alla honda civic hibrid, cosi come il volante, vistosamente identico alla honda, ma su questi punti il parere risulta comunque personale, c’e’ a chi puo’ piacere questo melting pot, basta che non si dica che ci troviamo dinanzi ad una linea originale.

    I motori? pessimi..il 1600 a benzina da 113 cavalli risulta una scelta discutibile per un’auto del genere, troppo sobrio per essere sportiva e sottotono per affrontare viaggi con una famiglia di 4 persone e relativi bagagli, le salite ed i sorpassi comporteranno sempre uno sforzo del motore non indifferente, inificiando di fatto i gia’ discutibili consumi per km/lt, forse quelli della chevrolet credevano che in italia ci fossero solo pianure e strade enormi come negli states, e che tale motore fosse quindi equo..

    Il 1600 bifuel? altro flop.. tutti sanno che a gpl, il motore cala di potenza, pertanto la scelta piu’ giusta sarebbe quella di fornire un valido 1800cc, cosa che suggerirei anche per la versione base, in quanto il rapporto peso/potenza sarebbe in favore e i consumi risulterebbero minori, quindi, in un esempio come il precedente, vediamo innalzare ulteriormente il consumo per km/litro, parte della soddisfazione si ha quando si fara’ il pieno di gas, ma ricordatevi che la bmbola contiene forse 50lt piu’ o meno, pertanto anche l’autonomia in tal senso verra’ inevitabilmente messa in discussione..

    Alla fine della fiera, l’unico motore degno di nota e’ il 2000cc diesel, l’unico che dia il vero brio ad un’auto che, diversamente, di sportivo ha solo la linea, purtroppo, anche in questo caso, il motore soffre di un inspiegabile “vuoto” di potenza tra i 1000 ed i 2000 giri, proprio come avveniva ai motori fiat diesel, c’e’ da domandarsi se, per risparmiare, non abbiano montato tali motori obsoleti..

    La nota positiva si trova negli allestimenti, dentro la Cruze e’ stupenda, sicuramente non anonima, anche se ricordo che persino il cruscotto ricorda la insignia, tuttavia e’ funzionale, piacevole e personale, inoltre le dotazioni di serie sono pressocche’ complete, ottimo, tuttavia viene da chiedersi come mai manchi la piu’ pratica e classica presa USB, che appare ormai nelle auto raffrontate, e’ indubbio che questa sia una scelta migliore rispetto alla presa AUX IN proposta, che ci lega a portarci dietro il nostro lettore di mp3, anziche una pratica e ben piu’ capiente chiavetta USB da 16 giga!.

    Per quanto concerne il discorso traffico in citta’ e la possibilita’ di circolare nel centro, oggi il vero problema in citta’, dopo l’inquinamento, e’ il parcheggio, e la Cruze risulta sicuramente piu’ lunga di qualsiasi city car, senza contare che la visuale posteriore non e’ eccellente, ma in aiuto vengono i sensori di parcheggio, di serie su tutti e tre i modelli proposti.

    In conclusione, se avete i soldi per acquistare un utilitaria, potrebbe essere interessante ponderare l’acquisto della cruze, il rapporto qualita’/prezzo propende sicuramente per la Cruze,ma non aspettatevi prestazioni da chevy, o che in futuro la sua svalutazione sia nella norma, in quanto non risulta ne’ sportiva ne’ parca nei consumi, semplicemente una valida spesa alternativa alle esose city car attuali.

  2. massimiliano il

    commento dettagliato e preciso…DA PANICO !!! sono 3 gg che nn c dormo x quanto mi piace e con 3 dita gia nel portafogli ma…l’ unica cosa che un po mi frena è il consumo…avevo ( oppure ancora ho ) intenzione di prendere la gpl, ma mi hai fatto vedere x bene il rovescio della medaglia…ora devo vedere se la razionalità sconfiggerà la mia cocciutaggine 🙂

Lascia un Commento