Prima europea per Chevrolet Cruze sul circuito cittadino di Pau

0

0918_larini_menu

Wellingborough / Zurigo – Da quello assolutamente nuovo a quello più datato: il Campionato Mondiale Turismo (WTCC) prosegue ancora con un circuito cittadino, ma la prossima tappa francese per il Round 4 della stagione 2009 ha poco in comune con l’appuntamento precedente. Se Marrakech è il più recente tracciato urbano ad essere stato costruito, Pau è il più vecchio ancora in uso in Europa: infatti, il superbo, tecnico circuito nella tranquilla cittadina dei Pirenei ha ospitato la sua prima competizione nel 1901!

Pau è amata dal team Chevrolet non solo per il calore dei suoi abitanti e per la tipica atmosfera francese: Alain Menu, qui, ha messo a segno una magnifica vittoria nel 2007 e Nicola Larini si è classificato secondo lo scorso anno. A seguito della doppia vittoria ottenuta in Marocco la scorsa settimana, la squadra conta di regalare alla Cruze il miglior debutto possibile sul suolo europeo.

Dichiarazioni

Rob Huff: «Negli ultimi giorni, dopo il rientro da Marrakech, sono stato abbastanza occupato a rispondere al telefono e alle e-mail, ma va bene: abbiamo vissuto uno splendido weekend in Marocco e sono davvero felice degli ottimi risultati. Abbiamo conseguito diverse vittorie a Pau in passato, sebbene lo scorso anno ricordi una seconda gara funestata dalla pioggia veramente difficile; sono certo, tuttavia, che se riusciamo a correre in maniera intelligente e a evitare problemi, possiamo portare a casa un buon risultato anche questa volta».

Nicola Larini: «Dopo tanta attesa e un po’ di sfortuna, vincere finalmente la mia prima gara, e sul nuovo circuito marocchino, è stato meraviglioso, tuttavia non ho festeggiato troppo. Sono abituato a guardare sempre avanti, focalizzato sulla gara successiva. La mia motivazione è al massimo perché a Pau sono sempre andato bene. Penso sia possibile ottenere un altro buon risultato, nonostante le auto a trazione posteriore siano particolarmente adatte al circuito francese».

Alain Menu: « Pau mi piace molto, qui sono salito sul gradino più alto del podio nel 2007. E’ un circuito cittadino, ovviamente, ma è diverso da Marrakech. Il fatto che abbia solo un vero rettilineo dovrebbe essere una buona cosa per noi, ma presenta anche alcune curve lunghe e lente dove un buon assetto diventa fondamentale. Pau è un percorso nuovo per la Cruze, per cui dovremo vedere come si comporterà, ma penso potremmo fare bene anche in questo round, certamente in Gara 2».

Mark Busfield: «Il team si è deliziato dei risultati ottenuti in Marocco, ma non c’è tempo per fermarsi, Pau è dietro l’angolo. Le auto sono arrivate da Marrakech solo giovedì a mezzogiorno, per cui passeremo il fine settimana a smontare, effettuare le riparazioni necessarie e rimontare. Fortunatamente sono ritornate in discrete condizioni. Martedì scenderemo in pista sul circuito di prova del Mira e da lì gli autoarticolati partiranno direttamente per la Francia, dovendo essere a Pau il prossimo giovedì mattina, per prendere possesso del paddock, che normalmente è un parco alberato con strutture sportive, per cui non c’è molto tempo per preparare tutto. Non abbiamo avuto tempo per effettuare dei test questa settimana né per mettere a punto alcun nuovo sviluppo, ma possiamo introdurre alcuni piccoli accorgimenti nell’assetto basandoci su quanto imparato a Marrakech».

Eric Nève: «Il tempismo della duplice vittoria in Marocco non poteva essere più perfetto, visto che l’introduzione nei mercati europei della Cruze è in corso proprio in questo momento. Affrontiamo ora Pau con molta più convinzione, senza dimenticare che si tratterà comunque di una competizione impegnativa. Come sempre, in Francia ci aspettiamo un caloroso supporto dai fan Chevrolet e sono particolarmente felice quest’anno, perché saremo coinvolti in un interessante programma educativo. Da un lato, consegneremo, a scopo pedagogico, tre vetture Chevrolet a tre scuole tecniche locali; dall’altro, avremo uno studente di una di queste scuole tra i meccanici del team per l’intero weekend. Questo è un concreto esempio di come un’iniziativa legata agli sport motoristici può interagire positivamente con le comunità locali nelle zone vicine al circuito di gara».

zoom0918_huff

PAU – PROGRAMMA
Sabato 16 Maggio 2009
09.00-09.30 Prove libere – 1a sessione
11.15-11.45 Prove libere – 2a sessione
15.00-15.50 Qualificazioni 1 (30’) + Qualificazioni 2 (15’)

Domenica 17 Maggio 2009

09.00-09.15 Warm up
13.05-13.30 Gara 1 (19 giri = 52,440 km) (partenza lanciata)
15.20-15.45 Gara 2 (19 giri = 52,440 km) (partenza da fermo)

WTCC – CLASSIFICA PILOTI DOPO 6 ROUND SU 24

1. Y Muller (SEAT), 43 punti; 2. G Tarquini (SEAT), 31; 3. R Rydell (SEAT), 30; 4. J Gené
(SEAT), 24; 5. A Farfus (BMW), 23; 6. R Huff (Chevrolet), 16; … 8. N Larini (Chevrolet), 14;…14. A Menu (Chevrolet), 2; ecc

WTCC – CLASSIFICA COSTRUTTORI DOPO 6 ROUND SU 24
1. SEAT, 93 punti; 2. BMW, 64; 3. Chevrolet, 51; 4. Lada, 24.

PAU WTCC IN TV
In Europa, le qualificazioni e le gare saranno trasmesse in diretta da Eurosport International.

CHEVROLET RACING NEL MONDO
Negli Stati Uniti, i piloti Chevrolet hanno ottenuto una tripla vittoria a Talladega, con Keselowski, Earnhardt e Newman sul podio, quasi replicata a Richmond, dove Stewart, Burton, Newman e Martin hanno occupato i primi quattro posti, appena dietro il vincitore. Jeff Gordon continua a guidare la classifica generale, mentre Stewart è terzo. Altre informazioni su www.nascar.com.

Nel Regio Unito, continua il successo delle Chevrolet Lacetti nel competitivo British Touring Car Championship (BTCC). I piloti del team RML, Jason Plato e Mat Jackson, sono rispettivamente quarto e ottavo, dopo i Round 3 e 4 di Thruxton, che hanno visto Jackson vincere Gara 2. Harry Vaulkhard della scuderia Tempus Motorsport è quattordicesimo. Maggiori informazioni su www.btcc.net.

[Fonte Chevrolet/Foto GM]

Condividi in

Autore

Lascia un Commento